Cucina Regionale (nord & centro)

VALLE D’AOSTA

Valle d'aosta La cucina valdostana è rinomata per le zuppe e le minestre; al posto del pane di solito si utilizza la polenta e i grassi maggiormente utilizzati sono il burro e lo strutto. Tra i latticini il più diffuso è la Fontina.

Vini: Aymaville, Malvasia di Nus, Torretta di Saint-Pierre.

Piatti Tipici:
  • Prosciutto alla brace
  • Motsetta
  • Chonéfflene
  • Costoletta alla valdostana
  • Carbonade
  • Polenta concia
DOP
  • Fontina dop
  • Jambon de Bosses dop
  • Lardo d’Arnad

TRENTINO ALTO ADIGE

Trentino Alto Adige

La cucina trentina e quella dell’Alto Adige sebbene i territori attaccati hanno tratti molto diversi tra di loro. In Trentino troviamo soprattutto una cultura gastronomica  veneta, con largo uso della polenta; mentre in Alto Adige abbiamo in prevalenza le tradizioni della cucina asburgica, e quindi un forte consumo di carne di maiale (würstel e speck). Nella cucina altoatesina prevalgono gli arrosti (bollti o in umido), il gusto agrodolce e le salse a base di  mele o frutti di bosco ma manca quasi completamente il “fritto”. I primi piatti sono costituiti sopratutto da zuppe e minestre arricchiti con altri ingredienti.

Vini: Müller Thurgau, Riesling, Traminer aromatico, Gewürztraminer, Schiava.

Piatti Tipici:
  • Knodel
  • Capriolo ai mirtilli
  • Canederli
  • Brezel
  • Zelten
  • Strudel di mele
DOP
  • Asiago
  • Puzzone di Moena
  • Susina di Dro
IGP
  • Mela Val di Non
  • Trote del Trentino
  • Speck dell’Alto Adige

PIEMONTE

PiemonteLa conformazione particolare del territorio piemontese offre una grande varietà di prodotti agroalimentari. Uno degli alimenti che caratterizzano la cucina regionale è il tartufo, ma troviamo anche grandi coltivazioni di riso. Importanti sono anche i prodotti caseari e i salumi.

Vini: Barolo, Barbera d’Acqui, Asti, Gattinara, Nebbiolo d’Alba.

Piatti tipici
  • Brus
  • Langhe al ragù
  • Ris e Coi
  • Agnolotti
  • Brasato al Barolo
  • Monte bianco
  • Bonet
DOP
  • Bra
  • Taleggio
  • Castelmagno
  • Marazzano
  • Crudo di Cuneo
  • Riso Sant’Andrea Piemonte
IGP
  • Nocciole del Piemonte
  • Focaccia Novese
  • Riso Baraggia

LOMBARDIA

Lombardia

È la regione italiana con maggior produzione agricola e con molti allevamenti suini e bovini. Le abitudini alimentari lombarde sono legate al consumo di grassi animali (burro) ma negli ultimi anni è sempre più apprezzato l’olio evo del Garda.

Vino: Franciacorta, Colli Morenici, Oltrepò Pavese.

Piatti tipici
  • Risotto alla Milanese
  • Pizzoccheri
  • Casseula
  • Ossobuco alla Milanese
  • Cotoletta alla Milanese
  • Torta sbrisolona
  • Panettone
DOP
  • Bitto
  • Salame Brianza
  • Quartirolo Lombardo
  • Olio extra vergine d’oliva Garda
IGP
  • Pera mantovana
  • Salame d’Oca di Montara
  • Salame di Cremona
  • Bresaola della Valtellina

Friuli Venezia Giulia

Trentino Alto AdigeLa gastronomia friulana risente sia dell’influenza austriaca che di quella slovena. Molta importanza la rivestono i prosciutti: San Daniele,  Sauris, Carso e Pitina (composto da carni diverse come la pecora e il capriolo), ma troviamo anche molti formaggi come il Montasio, il Ciuc e l’Asino. La polenta viene consumata in molti modo e anche in sostituzione del pane. Tra i prodotti ittici troviamo soprattutto pesce azzurro e frutti di mare.

Vini: Carso, Collio goriziano, Friuli Grave.

Piatti tipici
  • Brodetto di Grado
  • Bisna
  • Gulasch
  • Fasui col muset
  • Pan de frizze
DOP
  • Montasio
  • Prosciutto San Daniele
  • Mela del Friuli Venezia Giulia
IGP
  • Prosciutto di Sauris

VENETO

Veneto Grazie alla conformazione geografica la cucina veneta è composta da diverse sfaccettature, troviamo i prodotti della pesca, molte coltivazioni agricole ma anche grandi allevamenti di suini, bovini e animali da cortile. Tra i cereali il mais, nello specifico la polenta, è un elemento costante della cucina veneta. Un altro cereale molto consumato è il riso. Tra i vegetali non si può non ricordare il radicchio trevisano e gli asparagi di Bassano.

Vini: Prosecco di Valdobbiadene, Soave, Bardolino.

Piatti tipici
  • Baccalà alla vicentina
  • Bigoli con il pocio
  • Fegato alla veneziana
  • Sarde in saor
  • Polenta e osei
  • Pandoro
DOP
  • Asiago
  • Monte Veronese
  • Miele delle Dolomiti Bellunesi
  • Asparago Bianco di Bassano
  • Marrone di S. Zeno
IGP
  • Asparago Bianco di Cimadolmo
  • Pesca di Verona
  • Radicchio di Chioggia
  • Radicchio Rosso di Treviso
  • Riso Nano Vialone Veronese
  • Riso del Delta del Po

LIGURIA

Liguria

Il territorio è suddiviso tra il mare e la montagna. L’olio è uno dei prodotti principali insieme alle erbe aromatiche (Basilico dop). La carne bovina è poco utilizzata rispetto agli animali da cortile. La cucina contadina prevale su quella marinara.

Vini: Vermentino, Pigato.

Piatti tipici:
  • Mesciua
  • Torta Pasqualina
  • Trofie al pesto
  • Recco
  • Focaccia all’olio
  • Pandolce
  • Latte dolce fritto
DOP
  • Basilico
  • Olio evo Riviera ligure
IGP
  • Acciughe sotto sale del mar Ligure

EMILA ROMAGNA

Emilia RomagnaDal punto di vista gastronomico è divisa in due parti: l’Emilia e la Romagna. In Emilia abbiamo grandi coltivazioni di cereali, ortaggi e frutta (ciliegia di Vignola). In Romagna troviamo molte piantagioni ortofrutticole di pesche, albicocche, pere, castagne e uva da tavola. Mentre nell’intera regione ci sono allevamenti di molte specie animali. La cucina emiliana è ricca di burro, panna e paste ripiene, mentre nella cucina romagnola prevalgono l’olio e i sapori più forti.

Vini: Albana, Lambrusco, Pignoletto, Spergola.

Piatti tipici
  • Tortellini
  • Cotechino e zampone
  • Erbazzone
  • Piadina
  • Passatelli in brodo
  • Pan speziale
DOP
  • Grana padano
  • Parmigiano Reggiano
  • Prosciutto di Parma
  • Aceto balsamico di Modena
  • Squacquerone di Romagna
  • Aglio di Voghera
IGP
  • Amarene brusche di Modena
  • Ciliegia di Vignola
  • Marrone di Castel del Rio
  • Mortadella Bologna
  • Riso delta del Po
  • Pesca e nettarina di Romagna
  • Zampone di modena

TOSCANA

ToscanaLa cucina toscana si basa su sapori semplici e sul rispetto di essi, per arricchire il gusto delle preparazioni si usano le erbe aromatiche e in particolare il rosmarino. Prevalgono le cotture alla griglia, allo spiedo e la frittura. Troviamo ottimi allevamenti bovini tra cui la chianina, invece le carni bianche sono meno utilizzate. Tra gli ortaggi non si può non ricordare il cavolo nero, i fagioli cannellini, i carciofi, gli asparagi, le castagne e i funghi. Notevole importanza trova anche la cucina di pesce, in particolare il Cacciucco e le triglie alla livornese.

Vini: Bolgheri, Brunello di Montalcino, Chianti, Morellino di Scansano, Vernaccia di san Gimignano.

Piatti tipici
  • Crostini toscani
  • Bistecca alla fiorentina
  • Trippa
  • Lampredotto
  • Ribollita
  • Cacciucco
  • Panzanella
  • Schiacciata fiorentina
  • Ricciarelli
  • Cantuccini
  • Panforte
DOP
  • Zafferano di San Gimignano
  • Pecorino Toscano
  • Prosciutto Toscano
  • Olio evo Chianti classico
  • Farina di Neccio della Garfagnana
  • Cinte senese
  • Pane Toscano
  • Miele della Lunigiana
  • Marrone di Caprese Michelangelo
IGP
  • Cantuccini toscani
  • Castagna del monte Amiata
  • Fagiolo di Sorana
  • Farro della Garfagnana
  • Finocchiona
  • Lardo di Colonnata
  • Mortadella di Prato
  • Ricciarelli
  • Olio evo Toscano
  • Marrone del Mugello
  • Fungo di Borgotaro

UMBRIA

umbriaLa cucina umbra è caratterizzata dal largo impiego di erbe aromatiche e dalle cotture allo spiedo e alla griglia. Uno degli elementi principali è la carne suina (soprattutto per la tradizione salumiera); anche il pesce di acqua dolce ha gran rilievo (lucci, tinche, carpe). Tra i prodotti agricoli più coltivato troviamo il grano tenero e la barbabietola da zucchero, da ricordare anche le lenticchie di Castelluccio ma il prodotto principale di questa regione è il tartufo di Norcia.

Vini: Montefalco, Torgiano, Colli Altotiberini, Colli Amerini

Piatti tipici
  • Spaghetti alla norcina
  • Cicerchiata
  • Mazzafegati dolci
  • Pizza alla perugina
  • Rocciata di Assisi
  • Torcolo
DOP
  • Salamini Italiani alla cacciatora
  • Olio evo Umbria
  • Farro di Monteleone di Spoleto
  • Lenticchie di Castelluccio
IGP
  • Prosciutto di Norcia
  • Agnello del centro Italia
  • Vitellone bianco dell’Appennino centrale
  • Patata rossa di Colfiorito

MARCHE

MarcheNonostante  le dimensioni molto piccole di questa regione, possiamo individuare tre aree: costiera, collinare e montana. Abbiamo una cucina legata alla costa con molti prodotti ittici, una dell’entro terra ricca di verdure, carni e salumi e una di montagna dove prevalgono il tartufo, i formaggi e la selvaggina. L’attività legata alla pesca è tra le più sviluppate d’Italia (circa il 10% del pescato nazionale).

Vini: Bianchetto del Metauro, Faliero dei colli Ascolani, Lacrima del Morro, verdicchio dei Castelli di Jesi.

Piatti tipici
  • Stoccafisso all’anconetana
  • Brodetto all’anconetana
  • Vincisgrassi
  • Olive all’ascolana
  • Crescia de cascio
  • Frustignolo marchigiano
DOP
  • Formaggio di Fossa Sogliano
  • Olive all’ascolana
  • Prosciutto di Carpegna
  • Casciotta d’Urbino
IGP
  • Ciauscolo
print