Tapas

Baguette con sopra polpettine di carne (albondigas)

Ingredienti Procedimento
400 g carne macinata di manzo
400 g carne macinata di maiale
1 manciata di riso già cotto
2 tuorli d’uovo
2 uova sode
1 spicchio di aglio tritato
paprika affumicata q.b.
2 cipollotti freschi
scorza di arancia grattugiata
tabasco q.b.
sale un pizzico
salsa al pomodoro
1. In una ciotola amalgamare la carne, il riso, i tuorli, l’aglio, metà della scorza d’arancia grattugiata, un pizzico di paprika affumicata e qualche goccia di tabasco.
2. A parte tagliate finemente il cipollotto e le uova già sodate e aggiungetele al mix.
Mescolate e schiacciate bene gli ingredienti in modo che l’impasto sia fine e omogeneo.
3. Preparare un sugo con soffritto di cipolla e tabasco, i pomodori e il brodo. Quando il sugo si sarà addensato aggiungete le polpette e lasciatele cuocere per poco meno di un’ora.

Baguette con sopra bacalao, merluzzo saltato servito generalmente con pane e pomodori

Ingredienti Procedimento
baccalà 1 kg
olio di oliva 600 ml
spicchio di aglio 4
acqua fredda 1 bicchiere
Tagliate a pezzi il baccalà e lasciatelo a bagno in acqua fredda per 24 ore, senza togliere la pelle, cambiando l’acqua spesso.
Una volta liberato dal sale, mettetelo in una casseruola e copritelo con acqua fredda.
Mettete la casseruola sul fuoco e portate ad ebollizione.
Appena si formerà una schiuma bianca in superficie, ritirate la casseruola dal fuoco, scolate i pezzi di baccalà e diliscateli con molta attenzione.
In una tegame fate imbiondire l’aglio nell’olio, poi toglietelo e tenetelo da parte.
Mettete nell’olio i pezzi di baccalà, aggiungete un bicchiere di acqua fredda e fate cuocere a fuoco dolce, muovendo di tanto in tanto il tegame in modo che la salsa s’addensi.
Aggiungete gli spicchi d’aglio schiacciati e sciolti in poca acqua e infine unite, a poco a poco, il resto dell’olio scaldato in precedenza.
Fate cuocere per circa 10 minuti .

Baguette con sopra polipo alla galiziana (pulpo a la gallega), polipo bollito e condito con olio d’oliva, sale e paprica

Ingredienti Procedimento 
1 polpo (da un Kg. circa)
4 patate di grandezza media
1 cipolla
2-3 foglie di alloro
un pugno piccolo di sale grosso
paprika dolce e paprica piccante (nella proporzione di 3 a 1).
olio extravergine di oliva
Pulire il polpo lasciandolo intero e cogelarlo per 48 ore prima di cuocerlo. Quando si decide di cucinarlo, lasciarlo scongelare a temperatura ambiente.
Mettere a bollire una pentola grande con abbondante acqua, la cipolla e le foglie di alloro. Quando bolle, immergere il polpo seguendo questo procedimento: immergelo e tirarlo fuori dall’acqua bollente per tre volte, tenerlo con un dito come se il dito fosse un uncino dalla parte della testa e immergelo gradualmente: prima si immergono solo le punte dei tentacoli. Si tira fuori dall’acqua e si attendono pochi secondi. Poi si immerge fino a metà, lo tirate fuori e infine si immerge tutto.
Ora lasciate cuocere il polpo per almeno 40 min./un’ora (a seconda del peso del polpo).
Quando il polpo è cotto lo tirate fuori dalla pentola e lo lasciate intepidire in un piatto.
Non buttare via l’acqua di cottura del polpo.
Nel frattempo cuocete le patate con la buccia nella stessa acqua di cottura del polpo.
Una volta che il polpo si è intiepidito tagliarlo a rondelle.
Spellare le patate e tagliarle a rondelle.
Adagiare le rondelle di patate su di un piatto di portata; sopra di esse adagiare le rondelle di polpo. Spolverare con un pugno di sale grosso, paprika dolce e piccante e irrorare con una quantità generosa di olio extra vergine di oliva.

Baguette con sopra insalata russa (ensalada rusa o ensaladilla)

 

Ingredienti  Procedimento
1/3 carote (8 carote grandi)
1/3 patate (5 patate medie)
1/3 piselli
olio e.v.o. q.b.
1 cucchiaino di aceto
sale q.b.
maionese a piacere
tonno (facoltativo)
Lavate le patate e le carote, sbucciatele e tagliatele a dadini piccoli e possibilmente uniformi.
Lessate le verdure a vapore.
Fatele raffreddare. Condire con un filo di olio e aceto aggiustate di sale e di pepe.
Aggiungere la maionese, tanta quanta ne basta per amalgamare e, volendo, il tonno al naturale.
Stampa